Sistemi meccatronici con specializzazione in automazione industriale



TECNICO SUPERIORE PER L’ AUTOMAZIONE ED I SISTEMI MECCATRONICI 



IL PROFILO:___

È una figura fortemente richiesta sia dalle imprese del settore meccatronico sia, in maniera trasversale, da tutti gli altri comparti produttivi. La presenza di automazione, robotizzazione, digitalizzazione ed innovazione tecnologica, in generale ormai diffusa in tutto il comparto industriale, rende la figura di grande interesse per tutti i settori produttivi.  Il profilo dal punto di vista delle hard skills è in grado di intervenire nelle diverse fasi del processo industriale: sa progettare componenti con sistemi CAD-CAM e ne sa gestire la produzione con macchinari a controllo numerico. Nell’ambito delle cosiddette tecnologie abilitanti, tipiche di Industria 4.0, la figura sa modellare e realizzare prototipi in additive manifacturing con stampanti 3D, sa programmare, gestire e controllare robot, sia tradizionali che collaborativi, in celle robotiche 4.0. Il tecnico Meccatronico è in grado di programmare, gestire e controllare sistemi di automazione industriale avanzata gestiti da PLC così come da architetture più complesse. Il profilo sa realizzare controlli e collaudi di prodotti con sistemi di misura innovativi, quali macchine di misura tridimensionale, scansione ottica o laser per ricostruzione di immagini e per il reverse engineering. Questa figura completa il suo know how tramite l’acquisizione e la comprensione d’uso di alcune soft skills per cui è in grado di svolgere un ruolo essenziale nell’innovazione dei processi aziendali contribuendo all’implementazione e all’applicazione di sistemi “lean” o di produzione snella, ispiratori di sistemi organizzativi basati sui temi di “Industria 4.0”. Il percorso formativo si svolge presso il LaboMec, il laboratorio meccatronico di ITS Umbria Academy, realtà unica sul territorio nazionale, dotata di tutte le più moderne e innovative tecnologie disponibili sul mercato ed in uso nelle eccellenze produttive del settore. Il Labomec ha ricevuto la certificazione di “Centro di Trasferimento Tecnologico 4.0" dal Ministero dello Sviluppo Economico.


AMBITO PROFESSIONALE:

La trasformazione digitale in atto sta radicalmente trasformando la produzione industriale, questo rende la figura del Tecnico Meccatronico di grande interesse nell’immediato e in prospettiva.

La formazione di una figura trasversale di questo tipo rappresenta un enorme investimento per l’azienda ospitante. Si pensi alla strutturazione della produzione sempre più organizzata per isole robotiche 4.0 che avrà bisogno di profili con una preparazione di base nelle varie skills costituenti l’isola, ma che siano anche in grado di programmare, quindi gestire il robot e le sue funzionalità. Anche dal punto di vista progettuale le competenze del tecnico meccatronico lo rendono figura di assoluto interesse, potendo declinare skills di tipo meccanico, elettronico, elettrotecnico e di informatica applicata.

L’ acquisizione delle tecnologie abilitanti di Industria 4.0 costituisce pertanto un biglietto da visita di primo livello per un ingresso solido e di prospettiva in un mondo del lavoro sempre più caratterizzato dalla innovazione tecnologica e dalla digitalizzazione in atto.

 



AREE AZIENDALI DI RIFERIMENTO:

  • Ricerca e sviluppo
  • Programmazione e gestione della produzione
  • Ufficio Tecnico e progettazione
  • Produzione in tecnologia sottrattiva e additiva
  • Collaudo e metrologia
  • Automazione e robotica Industriale
  • Manutenzione

 


DURATA PERCORSO FORMATIVO:

1800 ore distribuite in quattro semestri di cui 800 di tirocinio aziendale.


DESTINATARI:

DIPLOMATI (in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado)


DOCENTI COINVOLTI

I docenti provengono dal mondo delle imprese, delle professioni, delle università e delle scuole superiori.


METODOLOGIA DIDATTICA

Il modello metodologico di riferimento è quello dell’alternanza “scuola impresa” caratterizzato da un approccio formativo prevalentemente laboratoriale ed esperienziale, finalizzato ad immergere i partecipanti in un processo di apprendimento in cui sono fortemente coinvolti e stimolati da compiti pratici, concreti e misurabili, analoghi a quelli che gli stessi saranno chiamati a svolgere in azienda.