Tecnico Superiore responsabile delle produzioni e delle trasformazioni agrarie, agro-alimentari e agro-industriali



TECNICO SUPERIORE RESPONSABILE DELLE PRODUZIONI E DELLE TRASFORMAZIONI AGRARIE, AGRO-ALIMENTARI E AGROINDUSTRIALI 



IL PROFILO:

E’ una figura in grado di gestire e sovrintendere i processi di produzione del settore agricolo lungo l’intera filiera produttiva per tutti gli aspetti dove si richiede conoscenza: della normativa di base (regolamentazione territoriale, sanitaria e ambientale), degli strumenti programmatici di sostegno, delle tecnologie e delle prassi applicabili per la produzione e la trasformazione. L’obiettivo è quello di trasmettere competenze di carattere tecnicospecialistico volte ad indirizzare scelte gestionali, operative e manageriali. Il Tecnico Superiore unisce solide basi di competenza agronomica e di coltivazione , con quelle afferenti la fasi di trasformazione e controllo dei prodotti agricoli. Il tutto unitamente alla capacità d’impiego delle moderne tecnologie, le competenze professionali in materia di: sicurezza, igiene, sanità degli alimenti, pianificazione territoriale e strumenti di programmazione finanziaria nell’ambito dello sviluppo rurale di metodologie, principi e logiche di management aziendale, pensiero critico, problem solving, lavoro in team, leadership. Grazie alla sua trasversalità, può trovare applicazione praticamente in tutti i processi di una nuova un’impresa agricola , agroindustriale e/o ad essa collegata.

 

AREE AZIENDALI DI RIFERIMENTO:

¨ Ricerca e sviluppo

¨ Programmazione e gestione della produzione

¨ Area produzione e trasformazione

¨ Area comunicazione e marketing

¨ Somministrazione

¨ Qualità, sicurezza e ambiente

 


DURATA PERCORSO FORMATIVO:

1800 ore distribuite in quattro semestri di cui 800 di tirocinio aziendale.


DESTINATARI:

20/30 partecipanti in possesso di diploma di scuola media superiore.


DOCENTI COINVOLTI:

I docenti provengono dal mondo delle imprese, delle professioni, delle università e delle scuole superiori.


METODOLOGIA DIDATTICA:

Il modello metodologico di riferimento è quello dell’alternanza “scuola impresa” caratterizzato da un approccio formativo prevalentemente laboratoriale ed esperienziale, finalizzato ad immergere i partecipanti in un processo di apprendimento in cui sono fortemente coinvolti e stimolati da compiti pratici concreti e misurabili, analoghi a quelli che gli stessi saranno chiamati a svolgere in azienda.